«

»

Stampa Articolo

Il Caimano d’Oro, conclusa l’11a edizione

Parisi-Guarducci
Conclusa la 11a edizione del Caimano d’Oro – Il giorno della memoria
– nella foto il Presidente Antonio Parisi con Marcello Guarducci –

L’edizione del 2014, organizzata sapientemente dalla Cosernuoto di Civitavecchia con il P.te Antonio Parisi eCesare Muzi in testa ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, rimarrà impressa nella memoria dei Civitavecchiesi e non solo.
Con l’occasione è stato presentato il nuovo ds Manrico Tombolelli che ha accennato al gran lavoro svolto per il rifacimento del sito cosernuoto.it  e la ricostruzione storica del premio.Il sovrintendente del Teatro Traiano Fabrizio Barbaranelli ha preso la parola ricordando l'importanza culturale della manifestazione, non solo sportiva quindi, e che ben si sposa con il contesto del teatro Traiano che da 11 anni ospita questo evento.

I presenti, nessuno escluso, hanno vissuto momenti di grandissima commozione durante la cerimonia di premiazione che ha visto salire sul palco Sandra, moglie dell’indimenticato ed indimenticabile Marco Galli, premiato alla memoria.
In precedenza era stato consegnato un premio speciale a Sandro Ferri, arbitro internazionale, scomparso anche lui prematuramente molti anni fa; il premio è stato ritirato dalle figlie GabriellaFrancesca e Simona.

Altri premi a due nuotatori Coser Aniene accompagnati dall’allenatore Fabio De Santis, entrambi campioni mondiali under 18, Damiano Lestingi e Luca Mencarini fresco vincitore nel 2013 a Dubai.

Il Caimano per il nuoto, invece, è stato assegnato ad un grande del passato, quelMarcello Guarducci che tanto fece sognare gli appassionati di questo meraviglioso sport, senza dimenticare che insieme con Gianni De Magistris ebbe l’onore di tenere a battesimo la prima edizione del Galà degli sport acquatici nel lontano 2003.
Persona estremamente cordiale e simpatica da cui tutti dovrebbero trarre insegnamento abbiamo scambiato con lui qualche battuta prima dell’inizio della serata:

– Marcello, alla tua età nuoti ancora?
“ogni tanto mi cimento in qualche gara Master”
– Che tempi fai sui 50 stile?
“lo scorso anno sono sceso sotto i 27’00
– Bene, io, a 18 anni facevo lo stesso tuo tempo che fai tu oggi all’età di 58
“ grande risata senza risposta”
– Ti diverti ancora a gareggiare?
“voglio raccontarti un’esperienza, prima di una gara mi si avvicina un ultra ottantenne che, avendomi riconosciuto, si dichiara onorato d’essere vicino ad un grande campione come Guarducci” – “ma quale onorato- continua Guarducci- sono io ad essere onorato di stare vicino ad un ottantenne che ancora gareggia, vorrei arrivarci anche io così in forma”

Tra una premiazione e l’altra sono state presentate le squadre agonistiche del nuoto, esordienti A / B e nuotatori Aniene, per la pallanuoto le squadre giovanili under 17, under 19 e la B femminili con l’allenatore Fabio Cattaneo.

Questa edizione vuole essere diversa anche per i premi speciali, Antonio Parisi e Cesare Muzi hanno pensato di rendere omaggio al settore “comunicazione”, per dimostrare il rinnovato interesse a quest’aspetto della vita sociale di un club.
A salire sul palco è stata quindi la volta di Mario Corcione, capo redattore del sitowaterpolodevelopmentworld e addetto stampa dell’associazione che ha “inventato” l’HabaWava festival International, in altre parole il torneo under 11 più importante al mondo, che, nell’ultima edizione, ha visto la presenza di ben 110 squadre provenienti dai  5 continenti; un evento nato per promuovere la pallanuoto nel mondo come ha dichiarato lo stesso premiato.

Dopo Corcione sono stati premiati anche due dei blog, che trattano di pallanuoto, e sono attualmente tra i più seguiti, Spreading Waterpolo e 1x2pallanuoto; i premi sono stati consegnati, rispettivamente, ad Edoardo Osti e Gianni Simonelli.
Osti ha dichiarato di “essere un dilettante” e di provare a stimolare l’attenzione e la partecipazione degli appassionati tramite internet, cosa non semplice, la pallanuoto ancora è indietro rispetto ad altri sport, ma questa è la via da seguire.
Simonelli, ha rilevato quest’aspetto di essere un dilettante che mette in quest’attività passione e professionalità, di ritenersi come la manovella della vecchia Diane per avviare il motore della comunicazione, è giunto però il momento di supporti per poter portare avanti i tanti progetti che rimangono intasati per mancanza di risorse.

Altri premi a Gianpiero Mauretti, presidente del Comitato regionale Lazio, il comitato con più tesserati d’Italia, e Gianni Fedele in rappresentanza della FIN.
Premiati inoltre i ragazzi della Vis Cordis accompagnati dalla loro allenatrice.

Tornando all’evento clou, quello più emozionante: la proiezione del video di Marco Galli, con le immagini della finale di Coppa Campioni vinta 8-5 con la Pro Recco contro l’Alphen nel lontano 1983; in quella gara Marco realizzò ben 5 goal.
Seguita dalla lettura, da parte del presidente, nonché compagno di squadra Antonio Parisi, della lettera scritta a Marco Galli da Alessio Piaggio

Leggi la lettera di Alessio Piaggio

Ad allietare i presenti ha pensato il “Magico Alivernini”, noto cabarettista romano che ha divertito il pubblico con le sue gag particolarmente gradite dai piccoli atleti Coser, il balletto della scuola di danza Vip Club diretta dall’insegnante Laura Moggi.

Il Galà è stato presentato da Massimiliano Grasso coadiuvato da Viviana Serra, con la direzione tecnica di Massimo Peroni della Wandy Star Service, per la direzione artistica e la regia di Giulio Castello.

 

Sono intervenuti alla consegna dei premi:

Avv. Vincenzo Cacciaglia, Pre.te Fondazione Cariciv
Dott. Massimo Ferri, Pre.te Cassa di Risparmio di Civitavecchia
Dott. Enrico Jengo, vice Pre.te Fondazione Cariciv
on.le Marta Grande
on.le Marietta Tidei
consigliere regionale Gino De Paolis
consigliere regionale David Porrello

 

Giulio-Sandra-Marcello
Sandra Esperto, Giulio Castello, Marcello Guarducci

Il presidente Antonio Parisi ringrazia tutti coloro che hanno in qualche modo collaborato e contribuito alla riuscita della manifestazione che, stando alle dichiarazioni del presidente, potrebbe già dal prossimo anno, assumere connotazione internazionale.

 

Manrico Tombolelli

Permalink link a questo articolo: http://cosernuoto.it/505/