Stampa Pagina

Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri, soprannominato “Greg”, nasce a Carpi il 5 settembre 1994, inizia a muovere le prime bracciate già all'età di tre mesi quando i genitori lo iscrissero ai primi corsi di acquaticità. Il padre Luca, ex-nuotatore agonista di buon livello, gestisce la piscina di Novellara in provincia di Reggio Emilia, piscina dove il nuotatore carpigiano inizia ad allenarsi sotto la guida del padre. La carriera di Gregorio ha inizio con la rana, successivamente, complice lo sviluppo fisico e la notevole statura, passa allo stile libero.
Gareggia per la società Coopernuoto e dal 10 luglio 2012 anche per la squadra della Polizia di Stato, si allena nel centro di Ostia sotto la supervisione tecnica di Stefano Morini.
È un appassionato di basket, in particolare è un tifoso dei New York Knicks e sin da piccolo sognava di diventare una stella dell’NBA. Per quanto riguarda il nuoto, il suo modello è l'australiano Ian Thorpe che vide per la prima volta in televisione alle Olimpiadi di Sidney 2000 quando vinse tre ori e due argenti.
Campione del mondo in carica dei 1500 metri e primatista europeo di questa distanza, sia in vasca lunga che in vasca corta, e degli 800 metri in vasca lunga.
Si rivela al panorama natatorio nazionale nel 2011, all'età di 16 anni, vincendo i 1500 m stile libero al "48º Trofeo Sette Colli" con il tempo di 15'04"90 realizzando la quarta migliore prestazione italiana di sempre ed il proprio personale migliorandolo di circa quindici secondi (precedente 15'19"57).
Nel 2012 si laurea campione europeo dei 1500 m vincendo la medaglia d'oro ai Campionati europei di Debrecen in 14'48"92, l'anno seguente conquista la sua prima medaglia ai Campionati del mondo di Barcellona con il bronzo e record Italiano.
Nel 2014, agli Europei di Berlino, si riconferma campione europeo dei 1500 m realizzando anche il nuovo primato continentale in 14'39"93 e cancellando il record di Jurij Prilukov che resisteva dalla finale olimpica del 2008, divenendo il primo atleta europeo a scendere sotto il muro dei 14'40. Nello stesso anno si laurea campione mondiale in vasca corta a Doha, realizzando il nuovo primato continentale in 14'16"10 sottraendolo nuovamente all'atleta russo.

Permalink link a questo articolo: http://cosernuoto.it/gregorio-paltrinieri/